Quale sarà il make-up perfetto per accogliere il nuovo anno nei migliori dei modi. Innanzitutto, anche per questo autunno e inverno è oggetto di sperimentazioni, come da Antonio Marras, che propone soluzioni differenziate con code, occhi sfumati con colori fumosi e tratti grafici, spesso doppi e sovrapposti, tra nero, grigio, bianco e burgundy.

Carattere sembra invece esprimere la soluzione adottata per le warriors urbane di Max Mara, cat liner e smokey eyes neri sfumati imperfetti. Più classica invece la proposta, per Alberta Ferretti, con un tratto di eyeliner a taglio obliquo, black ink, il tutto accompagnato da una pelle del viso perfettamente naturale e labbra burgundy con base rossa.

All’insegna dell’imperfezione Tom Ford, è l’occhio smokey, ispirato agli anni Sessanta e in particolare a Edie Sedgwich. Sovvertire le regole classiche per affermare sempre più la forza di un colore emblema di femminilità e seduzione.

Anche se questa stagione la regola vigente è l’imperfezione, quel “fai da te” che trasforma un tratto black ink in uno sfocato smokey, anche solo con una leggera pressione di ombretto in crema.

Perché questo autunno e inverno il nero si veste di nuova luce e dimensione, si evolve esplorando nuovi orizzonti e rimarcando la sua peculiarità: l’essere tutto e il suo contrario, un colore che li riassume tutti e ricco di contraddizioni. “Il nero è modesto e arrogante allo stesso tempo. Il nero è pigro e facile, ma misterioso” come dice Chiara Galliano.

Perché il nero, a differenza degli altri colori, vive di vita propria, non ha bisogno e non necessita di definizione e non esige particolare attenzione, si presta ad applicazioni rapide e distratte, con un pennellino, con una spugnetta, si può sfumare all’infinito, animandosi di suggestioni grunge, urban, rock ma è capace anche di assoggettarsi a grafismi, lineari e puliti.

Perfino parlare di “nero” tout court è fuorviante, perché basta un movimento o una pressione più marcata perché il black ink diventi un più fumoso smokey smudged, vissuto e virante al grigio.


What will be the perfect make-up to welcome the new year in the best of ways.

First of all, also for this autumn and winter it is the object of experimentation, as by Antonio Marras, which proposes differentiated solutions with tails, smoky eyes with smoky colors and graphic strokes, often double and superimposed, between black, gray, white and burgundy.

Character, on the other hand, seems to express the solution adopted for the urban warriors of Max Mara, imperfect smoky eyes and smokey eyes. The proposal is more classic, for Alberta Ferretti, with a stretch of oblique cut eyeliner, black ink, all accompanied by a perfectly natural facial skin and burgundy lips with red base.

In the sign of imperfection Tom Ford, it is the smokey eye, inspired by the Sixties and in particular by Edie Sedgwich. Subvert the classical rules to affirm more and more the strength of a color that is emblematic of femininity and seduction. Although this season, the current rule is imperfection, that “do-it-yourself” that transforms a black ink stroke into a blurry smokey, even with a slight pressure of eyeshadow in cream.

Because this autumn and winter, black is dressed in new light and dimension, it evolves exploring new horizons and underlining its peculiarity: being everything and its opposite, a color that sums them up and is full of contradictions. “Black is modest and arrogant at the same time. Black is lazy and easy, but mysterious” says Chiara Galliano.

Because black, unlike other colors, lives on its own life, does not need and does not need definition and does not require particular attention, lends itself to quick and distracted applications, with a brush, with a sponge, you can fade to ‘ infinite, animated by suggestions of grunge, urban, rock but is also able to subject itself to graphic, linear and clean.

Even talking about “black” tout court is misleading, because it is enough a movement or a more marked pressure because the black ink becomes a smoky smokey smudged, lived and turning to gray.

Photographer
Chiara Galliano

Stylist
Cristina Lobascio

Makeup & Hair Style
Staff By Demaria Paolo

Model Dress White and Black
Giorgia Zaccardo

Model Red Dress
Patricia Sirbu

Location
Make-Up School By Demaria Paolo

Special Thanks
Loredana Perrera

Artistic Creation (Butterflies In Cloth)
Cristina Lobascio

Inoltre vi consiglio di leggere...